PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014 – 2020

“PER LA SCUOLA” - COMPETENZE E AMBIENTI PER L’APPRENDIMENTO 

Il Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola - competenze e ambienti per l’apprendimento”, a titolarità del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca (di seguito, MIUR), che ha ricevuto formale approvazione da parte della Commissione Europea con Decisione C(2014) n. 9952, del 17 dicembre 2014, è un Programma plurifondo finalizzato al miglioramento del servizio istruzione. Tale obiettivo è perseguito attraverso una forte integrazione tra investimenti finanziati dal FSE per la formazione e il miglioramento delle competenze e dal FESR per gli interventi infrastrutturali.

a.s.2017/2018

 

Progetto "Il filo di Arianna"

AVVISO PUBBLICO prot. n. 10862 del 16 settembre 2016 

“Progetti di inclusione
sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico
soprattutto nella aree a rischio e in quelle periferiche”.

Asse I  Istruzione - Fondi Strutturali Europei (FSE)

Obiettivo specifico - 10.1 Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa

Azione 10.1.1  Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità.

Il Polo Tecnologico Imperiese ha il piacere di comunicare di aver ricevuto formale autorizzazione del MIUR prot. n. Prot. n. AOODGEFID/31704 del 24 Luglio 2017 che rappresenta formale autorizzazione del progetto "Il filo di Arianna" per un importo di € 39.823,20.

 

Il progetto contrasta il problema della dispersione scolastica muovendosi su una molteplicità di canali quali: il potenziamento della prima e della seconda lingua comunitaria, un orientamento sulla metodologia di studio personalizzato, potenziamento di metodologie didattiche efficaci (apprendimenti situati, didattica digitale e collaborativa), mappatura degli stili cognitivi e individuazione degli strumenti idonei all'apprendimento, valorizzazione
della sfera relazionale e cooperativa anche attraverso lo sviluppo dell'intelligenza motoria mediante attività riguardanti la pratica della vela e la conoscenza del mare.
I moduli proposti fanno parte di un visione organica che vede lo studente al centro di un ambiente formativo a 360 gradi, che si avvale oltre che dei canali formali, anche di situazioni informali e non formali, rese possibili mediante l’inserimento delle attività in orario extracurricolare.
Le attività programmate nell’ambito del progetto rimodulano gli spazi attualmente esistenti, in un'ottica
collaborativa e puntano sulle metodologie applicate e sull’impatto a livello emozionale delle proposte presentate;
alcuni moduli (RecuperiAMO le lingue, L'italiano per tutti e RecuperiAMO le conoscenze matematiche I e II) hanno
il loro punto di forza sull’uso tecniche didattiche partecipative, fondate sul learning by doing, sull’apprendimento
situato e sul ricorso alle tecnologie didattiche per favorire un apprendimento multiprospettico; il modulo “Nove volte
intelligente”, coniuga la teoria delle intelligenze multiple con l’innovazione metodologica e con l’uso bilanciato
delle ICT, mentre i moduli “Io navigo a vela ” e “Traccia la tua rotta”, sfruttano le peculiarità del territorio imperiese,
proponendo attività collocate nell'ambiente marino.

Documenti attuativi


a.s. 2015- 2016

Progetto “Utilizziamo la rete"

AVVISO PUBBLICO prot.n. AOODGEFID/9035 del 13 luglio 2015

Asse II Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)

Obiettivo specifico – 10.8 – “Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi”

Azione 10.8.1 Interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave.

Titolo del progetto “Utilizziamo la rete”

cod. 10.8.1.A2-FESRPON-LI-2015-9

Il Polo ha il piacere di comunicare di aver ricevuto nota autorizzativa del MIUR prot. n. AOODGEFID/1763 del 20 gennaio 2016 che rappresenta formale autorizzazione del progetto “Utilizziamo la rete” e impegno di spesa per l'importo di €. 7.500,00.

Il progetto offre all’istituzione scolastica la possibilità di ampliare le infrastrutture di rete LAN (Local Area Network)/WLAN (Wireless Local Area Network) in tutti plessi del Polo.

Contenuto del progetto “Utilizziamo la rete”

 Contesto:Nei nostri 3 Istituti sono già state realizzate 3 reti locali cablate e wifi.

Sono presenti 19 access point complessivi, distribuiti nei singoli plessi, che permettono l'accesso alla rete dai docenti che ne hanno chiesto la fruizione.

Al momento il controllo degli accessi viene effettuato mediante un server HP dotato di   software PF Sense.

Da questa precedente esperienza ci si è resi conti, che lo sfruttamento nella didattica delle risorse disponibili, non è però ancora sufficientemente agevole.

In ogni classe è necessario poter disporre di almeno un terminale mobile a disposizione dell'insegnante, sia per quanto riguarda la gestione del registro elettronico, sia per poter agevolmente connettersi in rete e fruire delle risorse digitali disponibili su Internet con gli studenti.

È inoltre necessario poter disporre della rete, anche da parte degli alunni, in modo da permettere ai singoli ragazzi di connettere i loro dispositivi, oramai disponibili per la maggior parte di loro.

In un'ottica di un uso intelligente della tecnologia, questa modalità, definita come BYOD (Bring Your Own Device), si può ragionevolmente pensare all'utilizzo dei terminali mobili di cui ogni singolo ragazzo dispone, senza doversi far carico di costi ulteriori per la scuola.

Naturalmente questa impostazione ha anche un risvolto negativo,cioè quello che potrebbe indurre gli studenti ad attività non consone con un utilizzo didattico e trasportare i ragazzi fuori dall'ambiente didattico fisico proprio della classe.

Obiettivi:Per questo motivo il nostro progetto prevede l'utilizzo di alcuni “bridge wi.fi” che permettono di creare delle sottoreti senza fil, accessibili agli studenti, solamente nel momento in cui il docente lo ritiene opportuno, accendendo in classe questo piccolo dispositivo, che crea una sorta di “bolla” di rete wireless solamente per il periodo necessario, dopodiché l'apparecchio viene chiuso ripristinando la situazione precedente.

Un’altra necessità, avanzata dagli insegnanti del gruppo H è stata quella di poter disporre di una stampante di rete con connessione wi-fi, in modo da poter rendere agevole la stampa su carta di lavori effettuati da ragazzi con bisogni speciali, abbastanza numerosi nell' Istituto IPC.

Un altro apparecchio inserito nel progetto è un dispositivo che permetta un uso diretto dei proiettori disponibili a scuola, che non hanno caratteristiche adatte alla connessione con terminali di ultima generazione, come la presa HDMI.

Infine è stato individuato come utile alle attività scolastiche, l’acquisto di un lettore multimediale che possa veicolare risorse locali ai terminali collegati alla rete, prevedendone uno per ogni Istituto.

Per poter ottenere i risultati citati si è previsto nel progetto, l' acquisto di 29 terminali mobili tipo Tablet 10 pollici, processore quad core e, 16 GB, 2 GB RAM– Sistema operativo Android ; I Tablet devono avere la possibilità di essere collegati ai videoproiettori presenti negli Istituti.

Documentazione di progetto:

Avviso reclutamento ProgettistaPON2014-20 Lan-Wlan

Avviso reclutamento CollaudatorePON2014-20Lan-Wlan

Autorizzazione Lettera_IMIS002001_2_1558_1_1

Incarico DS dir-coord PON2014-20Lan-Wlan

Incarico DSGA gestione finanz PON2014-20Lan-Wlan

Incarico Progettista PON2014-20Lan-Wlan

Incarico Collaudatore PON2014-20Lan-Wlan

Determina avvio progetto PON LanWlan

Verbale gara RdO

Determina aggiudicazione definitiva PON Lan-Wan

Determina acquisto pubblicità PON Lan-Wlan

Progetto “Ambienti Digitali Polo Tecnologico Imperiese”

AVVISO PUBBLICO prot. n. AOODGEFID\12810 del 15 ottobre 2015

Asse II Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) -

Obiettivo specifico - 10.8 “Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi”

Azione 10.8.1 Interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori professionalizzanti e per l’apprendimento delle competenze chiave”.

Titolo del progetto “Ambienti Digitali Polo Tecnologico Imperiese”

Cod. 10.8.1.A3-FESRPON-LI-2015-30

l Polo ha il piacere di comunicare di aver ricevuto nota autorizzativa del MIUR prot. n. AOODGEFID/5890 del 30 marzo 2016 che rappresenta formale autorizzazione del progetto “Ambienti Digitali Polo Tecnologico Imperiese” e impegno di spesa per l'importo di €. 22.000,00.

Contenuto del progetto “Ambienti Digitali Polo Tecnologico Imperiese”

Contesto e obiettivi: In quest’ epoca di cambiamenti tecnologici la nostra scuola non è riuscita ad adeguarsi in modo opportuno e a sviluppare una didattica più innovativa, come si sarebbe auspicato, forse a causa di una visione ancora impostata su modelli troppo tradizionali.

Con le ultime iniziative intraprese dal governo ed esplicitate nel PNSD ci si è però resi conto che, come nel mondo del lavoro, anche nella scuola è d’obbligo perseguire nuovi paradigmi educativi, sfruttando le potenzialità offerte dalla tecnologie digitali. .

Naturalmente per poter attuare tutto ciò servono ambienti di apprendimento adeguati, che diano la possibilità agli studenti e ai docenti di porre al centro,come indicato chiaramente nel Piano Nazionale Scuola Digitale, la pratica didattica a favore dello sviluppo delle competenze, della collaborazione e della didattica attiva per problemi e progetti. [...] le tecnologie abilitanti e metodologie attive sono agenti determinanti per rimuovere gli ostacoli, a favore di un’inclusione a 360 gradi, dalle problematiche relative alle disabilità, ai bisogni educativi speciali, agli studenti impossibilitati alla normale frequenza scolastica. [...] .

Per poter ottenere dei risultati soddisfacenti nel miglioramento della didattica è necessario, prima di tutto, formare il personale docente affinché utilizzi in modo agevole e consapevole le nuove metodologie didattiche. I risultati ottenuti dimostreranno che tali metodologie sono le più consone a formare cittadini digitali a livello europeo, che non abbiano difficoltà non solo ad inserirsi nel mondo del lavoro, ma anche nella società. I nostri allievi devono frequentare una scuola non anacronistica, ma integrata in quest’ ultima. Al fine di raggiungere tale obiettivo sono stati organizzati dei percorsi di formazione rivolti al personale docente, in modo che tutti abbiano la possibilità di aggiornarsi su queste metodologie, oggi molto utilizzate a livello internazionale.

Per quanto riguarda invece le necessità più imminenti si ritiene che un primo passo importante sia quello di utilizzare in classe delle lavagne LIM che diano la possibilità di aprire una finestra sul mondo e allo stesso tempo di comunicare con i ragazzi mediante un sistema multimediale facilitandone l’ apprendimento in quanto nativi digitali.

Questo strumento sarebbe utilissimo in ogni classe della nostra scuola, ma poichè richiederebbe un impegno economico molto importante, per il momento si propone di limitarsi solo all’acquisto di LIM che possano essere trasportate e utilizzate nelle varie classi, condividendo la risorsa mediante un’attenta programmazione. In questo modo si potrebbero avere a disposizione dei dispositivi da utilizzare in ogni classe a rotazione e predisponendo lezioni che impieghino lo strumento in modo preciso e ben ponderato.

Per sopperire, almeno parzialmente, alle necessità di innovazione didattica, si propone di acquistare 4 lavagne LIM montate su carrello mobile e quindi facilmente trasportabili nelle aule , dove di volta in volta saranno richieste.

Per quanto riguarda l’ Istituto Nautico è emersa la necessità di risistemare l’ Aula di Informatica della scuola che è dotata di apparecchiature obsolete e non più adatte all’uso a cui sono destinate. Tale spazio dovrebbe divenire uno spazio alternativo e flessibile dove poter anche realizzare ambienti di apprendimento, di collaborazione e anche di incontro. Quest’aula presenta, infatti, delle caratteristiche che ben la predispongono per accogliere attività diversificate, ospitare più classi, gruppi classe di varia tipologia (verticali, aperti, ecc.), sedute in plenaria, per piccoli gruppi ecc.

Il primo passo opportuno, è quello di acquistare le 12 postazioni Desktop complete, in modo da sostituire i PC attualmente presenti . Questi ultimi potrebbero essere riutilizzati in altri ambienti messi a disposizione dei docenti (per esempio nell’ Aula Docenti), del personale ATA e degli Uffici di Dirigenza presenti nell’ Istituto ed attualmente sprovvisti di postazioni informatiche.

Per il personale docente e non docente dei tre plessi viene inserito nel progetto anche l’acquisto di 3 Desktop fissi, che si aggiungerebbero ai computer sopra citati e per i quali si prevedono caratteristiche adeguate per svolgere attività specifiche come incontri con i genitori mediante video meeting, progetti in collaborazione con docenti di altre scuole, amministrazione delle piattaforme di rete e dei servizi disponibili come le GAFE ed altri usi per cui la necessità di un calcolatore più performante sia indispensabile.

Per questi PC si è pensato a tre postazioni All in One, con caratteristiche e dotazioni multimediali integrate.

Si ritiene che per l’installazione e la predisposizione delle LIM e dei PC, per i quali c’è già disponibile sia un’infrastruttura di rete dati sia una elettrica, possa essere fatta dal nostro personale tecnico ATA che si è reso disponibile. Il progetto pertanto non prevede costi per la realizzazione di impianti e tutte le risorse disponibili saranno utilizzate per l’acquisto delle apparecchiature sopra indicate.

Documentazione di progetto:

 

Avviso reclutamento Progettista  PONADigit

Avviso reclutamento Collaudatore PON ADigit

Autorizzazione progetto

Determina PON "Ambienti digitali"

Incarico Progettista PON2014 "Ambienti digitali"

Incarico Collaudatore PON2014 "Ambienti digitali"

Determina aggiudicazione definitiva PON2014 "Ambienti digitali"

Determina pubblicità radio PON2014 "Ambienti digitali"

 

 

Questo sito utilizza i cookies: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa CHIUDI